DUREZZA ACQUA: DA COSA DIPENDE E COME RIDURLA GRAZIE A UN ADDOLCITORE ACQUA DOMESTICO

DUREZZA ACQUA: DA COSA DIPENDE E COME RIDURLA GRAZIE A UN ADDOLCITORE ACQUA DOMESTICO

L’acqua è una risorsa essenziale per la vita, ma non tutte le acque sono uguali. In molte zone del mondo, l’acqua può presentare una durezza elevata, causata dalla presenza di minerali come il calcio e il magnesio. La durezza dell’acqua può causare una serie di problemi, tra cui la formazione di depositi di calcare sui tubi e sugli elettrodomestici, la riduzione dell’efficienza dei sistemi di riscaldamento e la necessità di utilizzare quantità maggiori di detergenti per ottenere gli stessi risultati di pulizia. In questo articolo esploreremo cos’è la durezza dell’acqua, come si misura e quali sono le soluzioni per affrontare questo problema.

Indice:

  1. Cosa vuol dire durezza acqua
  2. Da cosa dipende?
  3. Come misurare durezza acqua?
  4. Come ridurla?
  5. Qual è la durezza acqua consigliata per elettrodomestici?
  6. Come un tecnico specializzato regola la durezza acqua addolcitore?
  7. Quali danni può provocare un’acqua troppo dura?
  8. Quale addolcitore acqua domestico scegliere?

Cosa vuol dire durezza acqua

La durezza acqua si riferisce alla quantità di ioni di calcio e magnesio disciolti nell’acqua.

Infatti, l’acqua viene definita “dura” quando contiene una quantità elevata di questi minerali, mentre si definisce “morbida” in caso in cui contenga una quantità inferiore o nulla.

Questa caratteristica dell’acqua può influire significativamente sulla capacità di pulire, sulla reattività con i detergenti e sulla formazione di calcare perché a temperature elevate, il calcio e il magnesio tendono a depositarsi sulle pareti della caldaia o di altri elementi di scambio termico, formando uno strato duro e incrostato (calcare) che ostruisce i tubi e non permette il normale passaggio dell’acqua.

Da cosa dipende?

La durezza dell’acqua varia da luogo a luogo e dipende dalle caratteristiche geologiche e geografiche della zona. In generale, l’acqua nelle zone costiere e in quelle vicino a bacini salmastri tende ad essere più salata e quindi più morbida, mentre l’acqua nelle zone con depositi di calcare e di altri minerali tende ad essere più dura.

In molti paesi, inclusi quelli europei, la durezza dell’acqua viene espressa in gradi francesi (°f) o in tedeschi (°dH). Qui di seguito, puoi trovare la tabella di riferimento in base ai gradi francesi.

Gradi francesi (°fH)

Descrizione

0-12

Molto morbida

12-25

Morbida

25-37

Moderatamente dura

37-50

Dura

50-75

Molto dura

>75

Estremamente dura

Per conoscere la durezza dell’acqua nella tua zona, puoi contattare la società di gestione dell’acqua o l’ente locale competente.

Come misurare durezza acqua?

La misurazione durezza acqua avviene attraverso un kit di test della durezza dell’acqua o tramite un’analisi chimica in laboratorio.

Il kit di test contiene un reagente che cambia colore in presenza di ioni di calcio e magnesio nell’acqua. Per eseguire il test, si riempie un tubo di prova con una quantità specifica di acqua da testare, si aggiunge il reagente e si agita il tutto. Il cambiamento di colore indica il livello di durezza dell’acqua. Questi kit sono disponibili in vendita in molti negozi di bricolage o online.

L’analisi chimica in laboratorio prevede l’utilizzo di apparecchiature specializzate e richiede la raccolta di un campione di acqua da testare. Il campione viene inviato a un laboratorio accreditato dove verrà analizzato per determinare la concentrazione di ioni di calcio e magnesio nell’acqua.

In molti paesi, la società di gestione dell’acqua offre il servizio di analisi della durezza dell’acqua e può fornire informazioni sulle opzioni disponibili per migliorare la qualità dell’acqua.

Come ridurla?

Esistono diversi metodi per ridurre la durezza dell’acqua, tra cui:

  • Addolcitori d’acqua: gli addolcitori d’acqua sono dispositivi che rimuovono i minerali duri dall’acqua. Funzionano scambiando gli ioni di calcio e magnesio con ioni di sodio, tramite un processo noto come scambio ionico. Gli addolcitori d’acqua possono essere installati a livello domestico o industriale.
  • Filtrazione: i filtri a carbone attivo o i filtri a scambio ionico possono rimuovere i minerali duri dall’acqua. Tuttavia, la durata del filtro dipende dalla quantità di minerali presenti nell’acqua e il filtro dovrà essere sostituito periodicamente.
  • Aggiunta di agenti chelanti: gli agenti chelanti come l’acido citrico possono aiutare a ridurre la durezza dell’acqua. Questi agenti formano complessi con i minerali duri e li mantengono in sospensione nell’acqua. Si tratta di un metodo utile per tubi ed elettrodomestici ma meno conveniente per l’uomo che assume tutto il calcare.

È importante notare che la riduzione della durezza dell’acqua può comportare un aumento dei livelli di sodio o di altri minerali nell’acqua, a seconda del metodo utilizzato. Pertanto, è importante valutare le opzioni disponibili e scegliere il metodo più appropriato per le proprie esigenze.

Qual è la durezza acqua consigliata per elettrodomestici?

La maggior parte degli elettrodomestici funziona meglio con acqua morbida o moderatamente dura. L’acqua dura può accumulare minerali all’interno degli elettrodomestici, causando problemi come la formazione di calcare e la riduzione dell’efficienza.

In generale, la durezza dell’acqua consigliata per gli elettrodomestici è inferiore a 8-10 gradi francesi. Tuttavia, questo valore può variare a seconda del tipo di elettrodomestico e del produttore.

Per saperne di più sulle specifiche raccomandazioni per i tuoi elettrodomestici, puoi consultare il manuale di istruzioni del produttore o contattare il servizio assistenza tecnica. Inoltre, alcune marche di elettrodomestici offrono programmi specifici di lavaggio o funzioni di regolazione della durezza dell’acqua per adattarsi alle esigenze dell’utente.

Come un tecnico specializzato regola la durezza acqua addolcitore?

La procedura per regolare la durezza dell’acqua può variare a seconda del modello di addolcitore d’acqua che si utilizza, ma in generale i passaggi da seguire sono i seguenti:

  • Accendi l’addolcitore d’acqua e attendi che si avvii il ciclo di rigenerazione.
  • Accedi al menu delle impostazioni del tuo addolcitore d’acqua. Questa operazione può variare a seconda del modello di addolcitore d’acqua. Consulta il manuale di istruzioni per maggiori informazioni.
  • Cerca le impostazioni della durezza dell’acqua. In genere, ci sono due impostazioni: una per la durezza dell’acqua in ingresso e una per quella in uscita. La prima si riferisce alla quantità di minerali duri presenti nell’acqua che entra nell’addolcitore, mentre la seconda si riferisce alla quantità di minerali duri che desideri rimuovere dall’acqua.
  • Regola le impostazioni della durezza dell’acqua in base alle tue esigenze. Se la durezza dell’acqua in ingresso è superiore a quella in uscita desiderata, regola l’impostazione della durezza dell’acqua in uscita in modo da rimuovere la quantità desiderata di minerali duri. Se la durezza dell’acqua in ingresso è inferiore alla durezza dell’acqua in uscita desiderata, regola l’impostazione della durezza dell’acqua in ingresso in modo da aggiungere la quantità desiderata di minerali duri.
  • Salva le impostazioni e aspetta che il ciclo di rigenerazione dell’addolcitore d’acqua sia completato.

È importante seguire le istruzioni del produttore per regolare le impostazioni dell’addolcitore d’acqua in modo corretto e sicuro. In caso di dubbi o problemi, è consigliabile contattare il servizio assistenza tecnica del produttore.

Quali danni può provocare un’acqua troppo dura?

L’acqua dura è caratterizzata dalla presenza di elevate concentrazioni di sali di calcio e magnesio. Questa condizione può avere diverse conseguenze negative sulla casa e sugli elettrodomestici. Ecco alcuni rischi e conseguenze:

  • Depositi di calcare: l’acqua dura può lasciare dei depositi di calcare su tubi, rubinetti, docce e altri apparecchi idraulici. Nel tempo, questi depositi possono ostruire i tubi e ridurre il flusso d’acqua. Ciò può portare a problemi di pressione dell’acqua e ad un aumento dei costi di manutenzione e riparazione.
  • Riduzione dell’efficienza degli elettrodomestici: l’acqua dura può ridurre l’efficienza degli elettrodomestici come lavastoviglie, lavatrici, scaldabagni e caldaie. Ciò avviene perché i minerali contenuti nell’acqua dura si accumulano nei tubi e nei serbatoi degli elettrodomestici, riducendo il flusso dell’acqua e impedendo il corretto funzionamento degli scambiatori di calore.
  • Consumo di energia elevato: l’accumulo di depositi di calcare negli scambiatori di calore degli elettrodomestici può aumentare il consumo di energia necessario per far funzionare questi apparecchi. Ciò può portare ad un aumento delle bollette energetiche e ad una riduzione della durata degli elettrodomestici.
  • Riduzione della qualità dell’acqua potabile: l’acqua dura può alterare il sapore dell’acqua e ridurre la qualità del suo odore. Ciò può rendere l’acqua meno piacevole da bere e da usare per la preparazione del cibo.

Per ridurre i rischi e le conseguenze dell’acqua dura sulla propria casa e sui propri elettrodomestici, è possibile installare un sistema di addolcimento dell’acqua che rimuova i minerali dall’acqua prima che venga utilizzata.

Quale addolcitore acqua domestico scegliere?

Stai considerando l’installazione di un addolcitore acqua domestico?

Ti consigliamo di valutare attentamente tutte le diverse opzioni disponibili e di prendere in considerazione le specifiche esigenze della tua casa e della tua famiglia.

Se hai poco spazio a disposizione, potresti valutare l’addolcitore Evolution Duo-Ed, che è progettato per appartamenti con poco spazio e ha il serbatoio del sale e il serbatoio delle resine separati. Se invece stai cercando un modello piccolo ma efficiente, gli addolcitori Evolution Compact 100/200 potrebbero essere la scelta giusta per te.

Vuoi un addolcitore con prestazioni ancora maggiori? Puoi prendere in considerazione l’Evolution Boost 300/400, dotato di quarzo sotto il letto delle resine per un miglioramento del flusso dell’acqua e prestazioni elevate nel tempo. Infine per soddisfare le esigenze di una casa più grande o di un’attività artigianale, gli addolcitori Evolution Power 500/600 potrebbero essere la soluzione ideale per te.

Contattaci per richiedere maggiori informazioni sull’installazione e la manutenzione dei diversi modelli!

Ti aiuteremo nella scelta di quello che meglio si adatta alle tue esigenze specifiche.

Sei curioso di saperne di più sul mondo dell’acqua? Seguici sulla nostra pagina FACEBOOK